LivingCinema

Posts Tagged ‘vittorio de sica’

Dov’è la casa del mio amico? (1987) di Abbas Kiarostami

In Nicheldome on 15 novembre 2019 at 17:33

Dov’è la casa del mio amico? –  Abbas Kiarostami. (IRAN – 1987 – 83’ col. – Tit. Or. Khane-ye doust kodjast?)

con: Babek Ahmed Poor, Ahmed Ahmed Poor, Khodabakhsh Defaei, Iran Outari.

Dui3LkFW0AA94Hc.jpg

Abbas Kiarostami sul set del film

Dove è la casa del mio amico? è il film che fa conoscere Abbas Kiarostami al grande pubblico, anche quello della critica internazionale. A colpire il pubblico non è solo il tocco della regia, superlativa nella direzione dei piccoli protagonisti (probabilmente due fratelli o due cugini visto il cognome), una regia elegante che sceglie di scendere ad altezza dei protagonisti ma con la giusta distanza/libertà, dando inizio ad una poetica, quella soprattutto del fuoricampo, che segnerà quasi tutta la filmografia del regista iraniano. Leggi il seguito di questo post »

1950 // 1959 – LE ALTRE CINEMATOGRAFIE (1)

In Il Tempo Ritrovato on 19 agosto 2019 at 17:09

 

images-w1400

Youssef Chahine

In Egitto il film Papà si sposa (1950) di Hussein Fawzi è il primo film interamente a colori di questa cinematografia. Con la rivoluzione del 1953 il governo passa nelle mani del colonnello Gamal Abdel Nasser ed a metà del decennio è creato il Ministero della cultura, molto attento alla produzione cinematografica. Pionieri del cinema egiziano sono considerati però due italiani: il documentarista Gianni Vernuccio e l’operatore Alvise Orfanelli, entrambi collaboratori e maestri di chi diventerà poi il primo grande regista di questo paese, Youssef Chahine (vero nome Yūsuf Shāhīn), esordiente proprio durante gli anni ‘50. Nel 1956 esce nelle sale il film Dalila di Mohammed Karim, il primo film in Cinemascope di questa nazione. Nel 1957 è creato l’Organismo per il Potenziamento del Cinema Egiziano con l’obiettivo di svecchiare l’impianto creativo delle pellicole nazionali. Ismail Yassin in marina (1958) è una delle commedie d’avanguardia più suggestive dirette dal regista Fatine Abdel Wahab, padre della commedia egiziana.

Leggi il seguito di questo post »

1950 // 1959 – ITALIA

In Il Tempo Ritrovato on 29 ottobre 2018 at 20:22

MV5BMTk0ZjgwOTEtYjY1MC00NGQ1LWI2YjAtYmM1MWNlMGZkM2NmXkEyXkFqcGdeQXVyMTIyNzY1NzM@._V1_SY1000_CR0,0,711,1000_AL_In apertura di decennio esordisce con il lungometraggio il regista Michelangelo Antonioni che dirige Cronaca di un amore (1950), ma la prima parte del decennio è comunque ancora segnata dalla lunga ondata del neorealismo: con le dovute varianti come il dramma fantastico Miracolo a Milano (1950) e il film Umberto D. (1952), entrambi diretti da Vittorio De Sica (con la ormai consolidata partecipazione di Cesare Zavattini e Suso Cecchi D’Amico alla sceneggiatura) sono il miglior esempio di questo decennio, da un lato fantastico e dall’altro estremamente reale. Leggi il seguito di questo post »

1940 – 1949 // ITALIA

In Il Tempo Ritrovato on 15 marzo 2015 at 11:48

LAC-2Con la sua terza regia, è Vittorio De Sica a interrompere il formalismo del cinema dei telefoni bianchi con la pellicola Teresa Venerdì (1941). Nello stesso anno esce in sala una pellicola fantasy, non apprezzata da Joseph Goebbels al Festival internazionale del cinema di Venezia poiché troppo pacifista, La corona di ferro (1941) di Alessandro Blasetti, considerata il miglior fantasy movie mai realizzato in questo paese [1], uscito in sala proprio mentre l’Italia dichiara guerra a Francia e Inghilterra. Leggi il seguito di questo post »

Cinema Estremo

Sex Horror Violence Weird Drama | Recensioni Film e Serie TV

Luciano Lapadula

Siamo Ciò Che Vestiamo | We Are What We Wear

ILPAESE DEI SOGNI

DOVE SE NON QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: