LivingCinema

Posts Tagged ‘Stalin’

1940 – 1949 // U.R.S.S.

In Il Tempo Ritrovato on 11 febbraio 2018 at 13:53

w38_11121156L’attacco della Germania nazista fino al cuore del paese fa perdere teatri e sale cinematografiche, set e produzioni, ma contribuisce anche a scoprire e rafforzare l’anima nazionalista del popolo sovietico. Il periodo della guerra, come negli altri paesi coinvolti nel conflitto del resto, vede concentrarsi la maggior parte della sua energia cinetica, se non tutta, esclusivamente sull’elaborazione di questa rappresentazione dello stato nazionale, del concetto di nazionalismo, tanto da arrivare a recuperare anche alcuni eroi del periodo zarista. La traiettoria del cinema sperimentale passa definitivamente sul ramo discendente della parabola. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

1930 – 1939 // U.R.S.S.

In Il Tempo Ritrovato on 23 settembre 2014 at 12:28
Stalin

Stalin

L’inaspettata morte di Vladimir Lenin è ormai superata, con il georgiano Joseph Stalin a capo del partito e dello stato, Leggi il seguito di questo post »

1920 – 1929 // U.R.S.S.

In Il Tempo Ritrovato on 27 gennaio 2013 at 16:54

Vladimir MajakovskijNel 1921 con l’approvazione della Nuova Politica Economica (NEP) è consentita una “leggera” libertà ai privati di inserirsi nel mercato cinematografico, permettendo così all’intero settore di potersi rinnovare. Leggi il seguito di questo post »

78 – Ottobre (1928)

In Senza categoria on 10 giugno 2012 at 12:21

Ottobre. – Sergej M. Ejzenštejn (U.R.S.S. – 1928 – 108′ b/n)

Attori: V. Nikandrov, Vladimir Popov, Boris Livanov, Eduard Tisse, i soldati dell’Armata Rossa ed i contadini di Leningrado

Titolo originale: Oktiabr’

Il terzo film del regista russo Sergej M. Ejzenštejn, ispirato al reportage giornalistico I dieci giorni che sconvolsero il mondo di John Reed [1], mostra in meno di due ore, i dieci giorni cruciali della Rivoluzione d’Ottobre. Concentrato sulla moltitudine come soggetto principale della narrazione Ejzenštejn è il primo regista a rendere la massa, il popolo, protagonista di un racconto cinematografico, perché Ottobre non vive nell’esperienza del singolo (se non nel mito di Lenin che aggrappato alla bandiera affronta il mal tempo nel suo comizio alla stazione in Scandinavia) ma di una forte identificazione collettiva in un progetto comune: la rivoluzione contadina e operaia, commissionata al regista per il decennale della Rivoluzione. Leggi il seguito di questo post »

Cinema Estremo

Sex Horror Violence Weird Drama | Recensioni Film e Serie TV

Luciano Lapadula

Siamo Ciò Che Vestiamo | We Are What We Wear

ILPAESE DEI SOGNI

DOVE SE NON QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: