LivingCinema

Il cinema che non ci è piaciuto nel 2015

In DropOut, Videodrome on 3 gennaio 2016 at 10:15

Tim-Burton-Big-Eyes-2

Non è proprio una cosa bella fare la lista della spesa cattiva del 2015, quando si è appena concluso l’elenco della buona spesa dello stesso anno… però bisogna ammettere che un appunto è sempre bene prenderlo. Questa che segue dunque è la lista delle cose che abbiamo imparato al cinema durante l’anno che se ne è appena andato.

The Martian di Ridley Scott – Dalla merda nasce sempre qualcosa.

Big Eyes di Tim Burton – Aveva ragione George A. Romero, quando i morti torneranno a camminare sulla terra… dovremo iniziare a preoccuparci. E’ questo il caso di Tim Burton?

Whiplash di Damien Chazelle – Qualcosa non torna, se frustare basta.

Nasty Baby di Sebastián Silva – Se ti sei fatto un nome nel gen(d)er, puoi rifare sempre lo stesso film.

Clown di Jon Watts – Chi è il vero pagliaccio?

Hot girls wanted di Jill Bauer,  Ronna Gradus – Non c’è più il porno di una volta.

Italiano medio di Marcello Macchia – Scopare!

 

Menzione speciale mediometraggioSuenan los androides di Ion De Sosa – Se fai un film con gli amici è sicuramente di fantascienza. Se hai una pecora, fai anche la citazione.

Annunci
  1. […] da handicap) e non ne parliamo della regia, tanto che il film riesce a deludere di più di Italiano medio (2015) di Marcello Macchia (in arte Maccio Capatonda) che doveva essere il film dissacrante dell’anno […]

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

Luciano Lapadula

Siamo Ciò Che Vestiamo | We Are What We Wear

ILPAESE DEI SOGNI

DOVE SE NON QUI

Cinema Adrift

film 'zine for film freaks

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: