LivingCinema

This must be Sorrentino.

In Videodrome on 17 gennaio 2014 at 19:32
Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino

Poichè in questi giorni non si fa altro che parlare, nel bene e nel male, del film La grande bellezza (2013) di Paolo Sorrentino, troviamo gusto allora accennare brevemente invece a This must be the place (2011) il film precedente di Sorrentino

Di che film si tratta? 

E’ la storia di una macchina da presa che segue una ex rockstar (un insopportabile

Sean Penn

Sean Penn

Sean Penn) tutta acchittata come il Robert Smith (cantante dei Cure) ma con le movenze dell’ormai ritardato Ozzy Osbourne, che dopo averci fatto scoprire la persona più annoiata e vuota del mondo, riscopre un ultimo briciolo di vita nella morte del padre, cacciatore di nazisti. Da questo momento in poi la macchia da presa si muove un po’ di più perchè il film diventa un road movie che se da un lato vuole parlare dell’America, dall’altro lato parla solo di un Dio che è un misto di vendetta e redenzione.

MV5BMTUzMDg5NjM3Nl5BMl5BanBnXkFtZTcwOTQ3NTI2OA@@._V1_SX214_E’ probabilmente il film più incompleto del regista campano (dopo il finale arrangiato de L’amico di Famiglia ) alla sua prima esperienza negli Stati Uniti, dalla quale ne esce bene (meglio di tutti) forse solo il buon Luca Bigazzi, direttore della fotografia eccellente per certo tipo di cinema.

Da molti considerato un passo falso, This must be the place è un tipico flop, e in fondo non è nemmeno sbagliato, perchè è forse proprio a causa di questo che La grande bellezza oggi vince il Golden globe come Miglior Film Straniero, ed ha bisogno di far parlare.

  1. […] prova, ancora una volta, di essere uno dei più grandi tecnici del cinema, assieme a Nolan, Sorrentino, e anche Gaspar Noè […]

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

Cinema Estremo

Sex Horror Violence Weird Drama | Recensioni Film e Serie TV

Luciano Lapadula

Siamo Ciò Che Vestiamo | We Are What We Wear

ILPAESE DEI SOGNI

DOVE SE NON QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: