Living Cinema

#20 – Cronenberg

In Frames on 14 gennaio 2013 at 11:20

“Ogni volta che in un film io uccido qualcuno, si tratta veramente della ripetizione della mia morte”.

David Cronenberg

Immagine

  1. […] un film facile da girare La zona morta, perché diverso dagli altri film del regista canadese David Cronenberg (ci riferiamo alla sua produzione anni ottanta, ricca di mutazioni della carne e allusioni […]

    "Mi piace"

  2. […] fosse stato un film di Tobe Hooper sarebbe stato Space vampires (1987), se fosse stato un film di David Cronenberg sarebbe stato Rabid  – Sete di sangue (1977) (e del quale anche i costumi della protagonista […]

    "Mi piace"

  3. […] Si potrebbe dire che ne L’uomo dagli occhi a raggi X c’è quasi tutto il primo cinema di David Cronenberg (fino a La zona morta (1983) e Inseparabili (1988) per il rapporto fatalistico tra scienza e […]

    "Mi piace"

  4. La morte è un’illusione.

    "Mi piace"

  5. La morte non compete.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

Captain NEMO's Weblog

Alchimia & Filosofia della Natura

CINEMA ZOO

IL CINEMA DALLA B ALLA ZOO

Cinema Estremo

Sex Horror Violence Weird Drama | Recensioni Film e Serie TV

ILPAESE DEI SOGNI

DOVE SE NON QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: